06 90146677 info@dominonline.it
Un buon marketing moltiplica le vendite

Un buon marketing moltiplica le vendite

Molti imprenditori e dirigenti d’azienda commettono l’errore di considerare il marketing come uno strumento accessorio che può sì facilitare le vendite, ma che spesso ha risultati difficilmente misurabili e non immediati.

Considerano di gran lunga preferibile lavorare direttamente sulla gestione della forza vendita, convinti che solo un venditore motivato con un’offerta concorrenziale possa portare rapidamente nuovi contratti.

Certamente è vitale lavorare sull’area commerciale, spingere i venditori a fare il massimo per chiudere quei contratti sospesi, riguardare i preventivi, migliorare le offerte, motivare la forza vendite, ma non è certamente tutto.

Sappiamo bene quanto sia più facile, per un commerciale, lavorare su di una richiesta ricevuta piuttosto che creare da zero l’esigenza. Un venditore affiancato da una campagna di marketing sapientemente costruita e mirata direttamente alla vendita, può facilmente decuplicare i propri risultati, senza troppo sforzo.

Inoltre la campagna moltiplicherà anche il numero di contatti con i potenziali clienti, portando un incremento di portafoglio e, possibilmente di marginalità. A questo si aggiunge la necessità di aggiungere nuovi venditori, una volta che la macchina si è avviata, innescando a una vera e propria espansione verticale del fatturato.

Come diceva l’amministratore delegato di una grande società di telefonia mobile italiana emergente: “Il marketing è troppo importante per delegarlo ai direttori marketing”.

Questo non ci porta a licenziare tutti i responsabili di settore, ma sottolinea il fatto che uno dei compiti fondamentali dell’amministratore delegato, o del titolare dell’azienda, è la creazione della strategia legata alle varie campagne marketing in collaborazione con consulenti o personale qualificato.

Il marketing, quando fatto bene, è lo strumento di crescita più importante a disposizione di un’impresa.

È evidente che diventa fondamentale affidarsi a chi padroneggia la materia a fondo e può assistere l’azienda non solo nello sviluppo e nell’esecuzione delle campagne, ma anche nella riorganizzazione della forza vendita in modo che sappia rispondere al meglio alle nuove condizioni favorevoli che sono state create.

Il marketing E’ uno strumento di vendita. Di fatto è lo strumento di vendita più efficace che esista. Le aziende di maggiore successo lo sanno e lo usano costantemente.

Se hai bisogno di una consulenza aziendale non esitare a contattarci e potremo analizzare il tuo marketing!

In cosa consiste la consulenza aziendale?

In cosa consiste la consulenza aziendale?

Ogni imprenditore, quando decide di creare un’azienda, lo fa con un duplice scopo, realizzare un sogno e guadagnare soldi derivanti dagli utili della sua azienda.

L’imprenditore però, molto concentrato nell’attività quotidiana, può perdere di vista alcuni elementi fondamentali per lo sviluppo del suo business. Ecco dove entra in gioco la consulenza aziendale, che sia consulenza organizzativa, consulenza strategica, consulenza direzionale, manageriale o commerciale.

L’obiettivo del consulente aziendale è quello di incrementare la velocità di produzione all’interno dell’azienda stessa. E qui si apre un capitolo. Che cosa vuol dire incrementare la velocità di produzione?

Ogni azienda, per realizzare il suo prodotto o servizio ha una serie di aree che, coordinate tra loro, collaborano alla buona riuscita del progetto. Non parliamo solo delle aree strettamente legate alla realizzazione del bene o del servizio, ma di tutte le aree aziendali, dal marketing all’amministrazione, dalle vendite alla produzione, alla formazione e alle vere e proprie strategie.

Queste aree, e le persone al loro interno, lavorano ognuna per ottenere il proprio risultato. Più questi risultati – che per inciso debbono essere ben fatti – aumentano nel numero, più la produzione può incrementare e permettere quindi la vendita all’esterno.

Quando, ad esempio, è l’area commerciale a essere il punto debole dell’azienda – perché non si riescono a fare nuovi clienti o raccogliere ordini a sufficienza – questo va a rallentare tutto il flusso produttivo. S’incassa meno, si produce meno, perché tanto è inutile, si fanno meno strategie e ci si demotiva.

In realtà lo stesso può dirsi anche per le altre aree. Facile fare l’esempio con la produzione (bloccherebbe certamente tutta l’azienda) meno scontato con l’area marketing (troppo spesso sottovalutata), con l’area amministrativa o con quella più sottovalutata e trascurata, l’area strategica e manageriale.

Ora, la consulenza aziendale serve proprio a rimettere equilibrio e sbloccare quelle aree o quei punti più lenti per permettere alla velocità del flusso di produzione di aumentare, senza trascurare nessun aspetto.

Le conseguenze sono un’azienda che produce meglio e di più, incrementando fatturato e incassi, gestendo le risorse umane in modo corretto, così da renderle sempre più produttive e, soprattutto, capace di produrre utili sempre più interessanti.

E, come se non bastasse, questo lavoro che poi si basa sul migliorare anche alcune strategie aziendali e formare il personale a vari livelli, porta alla vera e propria espansione dell’azienda stessa. Infatti non si fa tutto questo per mantenere lo status quo, lo si fa per tornare a conquistare quelle fette di mercato che ci spettano, a dispetto della crisi e dei mercati esteri che apparentemente sono sempre migliori di noi.

Certo, la consulenza aziendale sono serve per far politica! Ma è basilare per un sano sviluppo dell’azienda, una ripresa o un miglioramento. Solo un bravo consulente aziendale ha quel know-how necessario per fare un buon lavoro con semplicità e praticità, così da renderlo applicabile già dal primo intervento.

Lo sappiamo, un imprenditore vuole vedere i risultati velocemente, e noi siamo qui per questo.

Se vuoi saperne di più contattaci e prova il nostro servizio di analisi aziendale.

Consulenza aziendale – uno strumento di sviluppo

Consulenza aziendale – uno strumento di sviluppo

Domino srl è una società di consulenza aziendale. Ma che cos’è questa “consulenza aziendale“, questa parola abusata, detta e ridetta, che vuol dire tutto e niente. Ma soprattutto, cosa vuol dire per noi essere dei consulenti aziendali e quali risultati possiamo veramente dare al nostro cliente?

Cominciamo a vedere la parola aziendale: relativo all’azienda, ossia complesso di beni (immobili, macchine, capitali ecc.) e forza lavoro organizzati da un soggetto imprenditore per svolgere una determinata attività con fini economici.

Giusto come curiosità, l’etimologia (ossia l’origine della parola) di azienda riporta: dallo spagnolo antico hazienda, oggi hacienda, che è, come l’italiano faccenda, in latino facienda «cose da farsi».

La consulenza indica invece è semplicemente un parere tecnico dato da un esperto. In questo caso, in cosa dovrà essere esperto il nostro consulente aziendale? In azienda! In come funziona, come organizzarla, come renderla più produttiva, come gestire al meglio le risorse umane e non presenti, come formare chi ci lavora per renderlo più performante, e tanto altro ancora.

Quali sono i risultati che una buona consulenza aziendale deve portare?

  • incremento della produttività di quell’area, visibile chiaramente da statistiche in crescita
  • miglioramento del clima aziendale
  • miglioramento degli utili
  • riduzione delle perdite di tempo e degli sprechi
  • espansione dell’azienda

Ecco il nostro lavoro!

Proprio per capirlo meglio e dare una “prova” a chi effettivamente vorrebbe avvicinarsi ma teme di andare incontro a spese inutili, abbiamo approntato un servizio di base estremamente efficace, la business analysis, o analisi aziendale.

Scopri i nostri servizi di consulenza aziendale